Il Coordinamento Irpino per l'Acqua Pubblica si è costituito per attivare sul territorio irpino una campagna di informazione, sensibilizzazione ed azione a difesa del principio dell'acqua bene comune e della gestione pubblica del servizio. 

La recente legge regionale n. 15/2015 che disciplina il riordino del servizio idrico presenta, a nostro avviso, numerosi punti di criticità, messi in evidenza anche dal Coordinamento Campano Acqua Pubblica. Tra questi, il ribaltamento della volontà popolare indicata dai referendum del 2011 con cui i cittadini italiani si sono espressi per la ripubblicizzazione della gestione dell'acqua, e la compressione democratica della rappresentanza degli Enti locali nei nuovi organismi individuati dalla nuova Legge regionale.

Pertanto, riteniamo necessario prendere parte a questa battaglia a tutela della risorsa più preziosa, l'acqua, bene comune universale, e per salvaguardare e promuovere il diritto di libero accesso alla risorsa idrica secondo i principi di equità, giustizia ed ecosostenibilità, prima cifra della democrazia.